Poesie

Occhi bendati

A volte sogno

Di aver gli occhi bendati

Per aver una scusa

Di cader nel vuoto

E provar a volare.

Ad occhi chiusi

Ti senti più leggera.

Leggera da preoccupazioni

Ostacoli.

Ad occhi chiusi

Esisti solo te ed i tuoi sogni

Sogni che nel buio ti parlano

Sogni che dal cassetto

Si risvegliano

Sogni che nella loro vivacità

Ti sembra di vivere

Forse per questo

A volte sogno

di aver gli occhi bendati.

Annunci
Pensieri, Poesie

Il tramonto lontano da casa

IMG_4188

L’odore familiare mi è entrato dentro prima ancora che la mia mente potesse realizzare. Il corpo ha fatto da sè, ha sentito il richiamo cosí forte di casa che non son riuscita a controllarlo. Ci ha presi a tutti e due di sorpresa.

Il mare.. il suo profumo.. particelle piccoline, indomabili, ti entran dentro, inconfondibili. Il riflesso del sole sull’acqua che accarezza la riva, mi acceca dal mondo intorno a me, mi incanta, disorienta, mi porta con sè nello splendore della sua natura.

il sole si è posato dietro la collina lasciandosi dietro una scia dorata che rende l’atmosfera magica. Crea colori gentili sull’acqua del mare, azzurro che si sposa con il lilla, sfilacci delicati di nuvole riposano all’orizzonte. I fiori gialli sulla collinetta stanno sbocciando, presto la faran risplendere, con l’alzar del sol splendente di primavera.

L’attenzione mi si rivolge verso il mare, è cosí forte. Mi prende e mi travolge tra le sue onde che pizzicano le mie corde emotive. Mi fanno piangere, mi fan sorridere, mi fan sentire a casa, mi fan mancare casa.

 

Mai questa bellezza sfuggirà agli agli occhi miei

mai nella vita so che tutto ciò mi lascerà

come un’onda va via

ma torna indietro

ci sarà sempre un tramonto verso ovest

ed un mare sulla costa

sono sola qui con te

ma di nient’altro io ho bisogno

i tuoi riflessi dorati sulla riva mi abbagliano

come sassolini vengo travolta

dalla tua immensità

ovunque io sia

tornerò

perchè so che tu

mi accoglierai.

Poesie

Tasca della giacca

Lacrime al buio

Cercano conforto

Cercano una superfice su cui posarsi

Ma è buio

 

Al buio non vedi

Al buio senti

Senti anche i minimi bisbigli

Quelli che alla luce son coperti

Dal suon di distrazioni.

Al buio sei impotente

Schiava di quelle emozioni

Che avevi nascosto

nella tasca della giacca

durante il cammino

emozioni delle quali non ti sei mai

sbarazzata

la notte è sovrana

Poesie

MARE

La spiaggia è ormai vuota

Tutto è immobile a parte te

Le tue onde sono instancabili, insaziabili

Accarezzano e riaccarezzano

La sabbia già bagnata,

la coccolano.

Le tue onde sono come tante note musicali

Di una melodia infinita.


Tu sei così immensa, ma così gentile.

Tu sarai sempre disposta a parlarmi

A rilassarmi

E consolarmi.

Tu sei madre di tanti

E madre anche mia

Per questo ti ringrazio

Eterna compagna mia.